Tour dell’impianto

Passa con il mouse sulle aree dell'impianto per vedere le immagini

Pesa
Cernita e selezione rifiuti
Stoccaggio rifiuti speciali non pericolosi
Legno
Stoccaggio rifiuti speciali pericolosi
Uffici
Reception
Officina cambio gomme
Museo della bicicletta
Museo macchine per scrivere
I mezzi in entrata e in uscita vengono registrati, controllati e il carico pesato per poi indirizzarlo al punto preciso dell’impianto in cui è possibile gestire quello specifico rifiuto (1). 

Per il materiale non selezionato si procede poi alla cernita e selezione con appositi macchinari (polipi caricatori) e manuale con operatore a terra (2), in modo da differenziare il più possibile i materiali misti in arrivo. 

I rifiuti non pericolosi (carta, plastica, legno, vetro, RAEE, terre, fanghi, polveri, gomma cruda) vengono stoccati e gestiti all’interno dello spazio previsto dall’autorizzazione specifica dell’impianto (3). Carte, plastiche, e altri rifiuti dopo una ulteriore selezione e suddivisione, prima di essere stoccati vengono ridotti volumetricamente e pressati. 

Il legno viene invece triturato e deferrizzato nell’apposito impianto (4) e il ricavato viene successivamente stoccato e inviato al recupero. I materiali recuperabili vengono quindi avviati agli impianti finali (cartiere, vetrerie,..) che necessitano di materiali assolutamente selezionati e puliti, per trattarli definitivamente e reimmetterli nel ciclo produttivo. 

I rifiuti pericolosi (sanitari, neon, vernici, oli, amianto) vengono messi in sicurezza e stoccati separatamente in un capannone idoneo, per poi essere indirizzati allo smaltimento o in taluni casi ad impianti finali di valorizzazione (5).